LE TORRI DEL VAJOLET

Una delle escursioni più famose della Val di Fassa è senza dubbio quella che conduce alle Torri del Vajolet, insieme di guglie rocciose che si stagliano all’interno del Gruppo del Catinaccio. Tra le varie vie per arrivarci noi abbiamo seguito quella che passa per i rifugi Gardeccia, Vajolet, Preuss e infine il Re Alberto.

Lunghezza15km
Durata5h
Dislivello+800m
DifficoltàMedio-Difficile


Ecco la traccia che segue i nostri passi (compresa discesa a piedi da Ciampedie a Vigo):


La nostra risalita inizia da Vigo di Fassa dove diversi parcheggi vi permetteranno di lasciare la macchina nei pressi degli impianti. Per evitare i primi 500m di dislivello (tanto di salita ne farete comunque parecchia) il consiglio è sfruttare l’impianto di risalita che per circa 10€ a testa vi porterà fino al Rifugio Ciampedie. Siamo già a 2000m di altitudine. In una situazione di meteo normale qua potrete già ammirare davanti a voi il Gruppo del Catinaccio, noi purtoppo abbiamo trovato una giornata nuvolosa.

La prima parte del percorso è molto tranquilla. Si segue il sentiero 540 attraverso il bosco, prevalentemente in discesa, e in una 40ina di minuti raggiungiamo il Rifugio Gardeccia. Qua non mancano le opportunità per fermarsi a mangiare (lì vicino si trova anche il Rifugio Stella Apina) o per fare un pic-nic sul prato, approfittatene per una pausa e riempite le borracce perché da adesso si fa sul serio.

  • Nel bosco
  • Le nuvole ci coprono la vista
  • Meritata pausa pranzo dopo 5h di guida

Nella seconda parte del nostro itinerario si capisce subito cosa ci aspetterà d’ora in avanti: la salita! Se infatti al Gardeccia possono arrivare tutti (chi vuole può anche dormirci), qua ha inizio la selezione.

Prendiamo il sentiero 546 e subito c’è da faticare. Il fondo strada è largo e comodo ma la ripidità si fa sentire e alzati gli occhi al cielo se ne intuisce il motivo. Dopo le prime curve infatti ci si ritrova davanti allo “sperone” roccioso sopra cui si erge il Rifugio Preuss, il dislivello c’è. Senza fretta percorriamo il sentiero tornante dopo tornante e dopo poco meno di un’ora raggiungiamo il piano dei due rifugi: il Rifugio Vajolet e, appunto, il Preuss.

All’andata o al ritorno, qua è obbligatorio fermarsi. Il panorama regala emozioni.

Dal Vajolet ha inizio la terza frazione, la più dura. Poco dopo i rifugi, sulla sinistra si imbocca il sentiero 542, classificato per escursionisti esperti. La presenza di tratti attrezzati, la forte pendenza e la voglia di arrivare ha fatto sì che facessimo poche foto in questo tratto ma fidatevi che la verticalità è notevole. Non vi preoccupate però, in circa un’ora supererete questo pezzo e davanti a voi si aprirà uno spettacolo unico: siete al Rifugio Re Alberto (2621m).

Ci fermiamo per fare qualche foto al rifugio e alle Torri del Vajolet che si stagliano davanti a noi e ne approfittiamo anche per farci un bello strudel (con birra annessa) al rifugio. Ah, l’avrete sicuramente notato ormai, è Ottobre e c’è già parecchia neve!

Dal rifugio per chi vuole si possono prendere vari percorsi per raggiungere le cime nei dintorni, noi siccome era tardi siamo tornati alle nostre macchine e per farlo si ripercorre semplicemente la strada dell’andata. Vi lasciamo una serie di foto fatte lungo il percorso.

Tornati al Ciampedie si può riprendere la funivia e tornare a Vigo. Attenzione però, controllate l’orario dell’ultima corsa altrimenti dovrete fare come noi e farvi l’ultimo pezzo a piedi e probabilmente al buio!


In sintesi

  • Percoso da 15km a/r per circa 5 ore di cammino e 800m di dislivello.
  • Medio-difficile.
  • Sentieristica impeccabile, tipica delle dolomiti.
  • Punto acqua al rifugio Gardeccia e poi nei rifugi.
  • Da vedere: Torri del Vajolet, Rifugio Re Alberto, Rifugio Preuss, Rifugio Gardeccia

Abbiamo provato il percorso Sabato 1 Ottobre 2022. FinRa presenti: Francesco Bronzetti, Marco Dolci, Andrea Garattoni, Giulia Bartolini, Gaia Bartolini. Articolo di Francesco Bronzetti. Foto di Francesco Bronzetti, Giulia Bartolini, Marco Dolci.

Facci sapere la tua opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: